Le Regioni di montagna: servono 4-5 miliardi per i ristori dello sci

'Lo stop degli impianti ha generato perdite per 11-12 miliardi'

La chiusura dello sci ha generato una perdita complessiva di 11-12 miliardi di euro all'economia di montagna che ora ha bisogno di almeno 4-5 miliardi di ristori. E' questa la prima stima fatta dalla Regioni, secondo quanto ha riferito oggi il vice presidente della Valle d'Aosta e assessore allo sci Luigi Bertschy. "Come Regioni di montagna abbiamo presentato i primi dati allo Stato: il comparto montagna in questo periodo ci ha rimesso almeno 11-12 miliardi, questo significa che per un intervento minimo di recupero delle perdite delle società servono 4-5 miliardi", ha riferito Bertschy in Consiglio regionale. 

"Il rischio che salti l'intera stagione è più che mai reale, purtroppo". A dirlo è Valeria Ghezzi, presidente dell'Anef, associazione nazionale che riunisce i gestori funiviari. "E questa è una vera tragedia perché per noi c'è anche il dopo - aggiunge -. La nostra ripartenza sarà solo il prossimo Natale. Si tratta di una débacle senza precedenti, non solo per noi ma per tutti i lavoratori"
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie